La prima roulotte elettrica al mondo

Roulotte e auto elettriche: due cose diverse. L’Erwin Hymer Group si è sbarazzato di questo principio, presentando e.home coco di Dethleffs, la prima roulotte elettrica al mondo: la soluzione per i già conducenti di auto elettriche che non vogliono rinunciare all’idea della vacanza in camper.

Nella parte centrale dell’e.home coco Dethleffs ci sono due motori elettrici a mozzo che, insieme alle batterie ad alta prestazione e ad un comando intelligente, trasformano il rimorchio passivo in una roulotte attivo. Un modulo di scarico della trazione garantisce che i due motori riducano il carico del rimorchio per il veicolo trainante ad un valore predefinito, ad esempio 100 chilogrammi, in fase di traino. Pertanto in futuro, saranno possibili portate reali anche per auto elettriche. E poiché l'energia viene recuperata in discesa, anche attraversare le Alpi non sarà più un problema senza doversi fermare per ricaricare.

Più sicurezza di guida

I due motori elettrici consentono anche un livello più elevato di sicurezza di guida. Un’unità di controllo centrale riconosce rotolamenti e oscillazioni e, in frazioni di secondo, si attiva grazie alla ripartizione mirata e specifica per ruota dei momenti torcenti (“torque vectoring”). In curva, è possibile realizzare diverse velocità a seconda che si tratti di ruota interna alla curva o esterna. E durante il campeggio invernale, i due motori sostengono il traino, predisponendo sempre la giusta trazione.

quotas Con e.home coco stiamo già dimostrando che la roulotte ha un futuro entusiasmante, anche in esempi e modelli completamente nuovi.
Alexander Leopold
Amministratore delegato Dethleffs

Vantaggi anche in loco

Anche per quanto riguarda la destinazione delle vacanze, l’e.home coco Dethleffs può sfruttare i vantaggi della sua guida attiva. Pertanto un controllo remoto tramite app consente la facile manovrabilità in campo e una svolta da fermi fino a 360 gradi. Tutte le funzioni della struttura sono alimentate elettricamente e traggono la loro energia dalle grandi batterie di bordo. Il sistema fotovoltaico sul tetto dell’e.home coco massimizza l'autosufficienza e lo rende indipendente.

Farne un uso intelligente anche a casa

I tecnici di Dethleffs si sono prefissati l'obiettivo di poter utilizzare una così complessa tecnologia nella vita di tutti i giorni. Pertanto, è possibile usare l’e.home coco come accumulatore di energia mobile, un aspetto interessante per chi utilizza un impianto fotovoltaico sul tetto e vuole essere completamente indipendente dalla rete elettrica pubblica.

Destinazione del futuro

L’e.home coco Dethleffs rappresenta un ulteriore passo verso il futuro; l’inizio di questo percorso è stato segnato nel 2017 dal primo camper a totale alimentazione elettronica. Con e.home coco, l’Erwin Hymer Group ha affrontato la sfida che si pone ormai da tempo per i caravan, rappresentata dalla crescente elettrificazione dei veicoli, ed ha dimostrato che il camper, anche in esempi e modelli totalmente rinnovati , ha un futuro entusiasmante.