Alumni Trainee - Interviste

Farina Ferling, project manager da Bürstner

Come hai conosciuto il programma per tirocinanti dell’EHG?

In modo piuttosto casuale, mentre cercavo un semestre di pratica. Poiché trovo molto eccitante la parte dello sviluppo di autocaravan e caravan, mi sono candidata alla sezione sviluppo di Dethleffs. Il mio semestre di pratica si è svolto con grande successo ed è stato emozionante. Quindi, alla fine, mi sono decisa a scrivere la mia tesi presso Dethleffs. Dopo la formazione, ero sicura di voler restare in questo settore. Ecco perché mi sono candidata per un posto nel programma di tirocinio dell’Erwin Hymer Group.

Cosa ti aspettavi dal programma di tirocinio e hai realizzato i tuoi desideri?

Ho sperato di trascorrere un periodo in cui farmi nuove idee e apprendere molto. Oggi posso dire che queste aspettative sono state superate. Per me il programma rappresenta un’opportunità unica per ottenere una panoramica approfondita dei diversi settori aziendali e delle sedi del Gruppo. 

Come sei stata accolta in qualità di tirocinante? Ti sei sentita sufficientemente seguita?

Poiché noi tirocinanti restiamo per lungo tempo in una stessa sede, veniamo sempre considerati parte del team e ci integriamo rapidamente. Inoltre, ricopriamo una certa posizione speciale, poiché il programma possiede un elevato valore a livello interno. Io, per esempio, ero sottoposta diretta della direzione di sezione oppure dello stabilimento. Questo mi ha dato la possibilità di conoscere la quotidianità lavorativa dei dirigenti. Ciascuno dei miei superiori si è incaricato di trasmettermi tante conoscenze e di darmi suggerimenti importanti da portare con me. Ciò che mi ha particolarmente colpito in modo positivo è stata l’apertura e la fiducia dei dirigenti. 

Quali consigli hai per tutti coloro che sono interessati a un programma di tirocinio presso l’Erwin Hymer Group?

Se si ama imparare e lavorare e se ci si confronta volentieri con nuove sfide, allora il programma di tirocinio è una fantastica opportunità. Alla base di tutto c’è tuttavia l’amore per i nostri prodotti e l'affinità al viaggio. Infine, in qualità di tirocinante, è fondamentale sapersi inserire in nuove situazioni e poter agire in modo rispettoso e dimostrando stima verso gli altri, a tutti i livelli.

Cosa, sinora, ti è piaciuto di più?

La mia seconda fase presso Bürstner. Lì ho avuto modo di ottimizzare il sistema Kanban per la fascia Topline. In quel periodo ho imparato una quantità di informazioni incredibile sulla produzione dei nostri veicoli e sul tema dell’ottimizzazione dei processi. Alla fine del progetto, il mio concept è stato attuato al 100 percento. Un’esperienza meravigliosa è stata vedere quanto funzionasse bene il mio sistema nella realtà. Questo progetto di successo è stata la base per l’offerta che ho ricevuto, ovvero quella di lavorare come project manager da Bürstner, con focus sulla preparazione del lavoro. Acquisirò questa posizione alla fine del mio programma di tirocinio a novembre 2018.