Interviste agli apprendisti

Nick Beyer, 23 anni, è un meccanico di truciolatura al suo terzo anno di formazione

quotas Mi piace anche il fatto che siamo coinvolti nella produzione già nelle prime fasi e che i responsabili di turno si prendano del tempo per i tirocinanti.
Nick Beyer
Meccanico di truciolatura al suo terzo anno di formazione

Buona reputazione e passione per il legno

Ci sono migliaia di esperienze formative: come le è venuto in mente di diventare meccanico di truciolatura?

Mi piace molto il legno come materiale e ho avuto già molta esperienza a tal proposito. Ecco perché volevo assolutamente lavorare nel settore dei legnami. Ed è un ottimo abbinamento con la società Capron che ha sede nella mia città natale, Neustadt, in Sassonia, e gode di un'ottima reputazione qui nella regione.

Che cosa si dovrebbe portare con sé per questo lavoro?

Si dovrebbe essere almeno dotati sotto l’aspetto della manualità. Conoscere i computer aiuta nella gestione delle macchine CNC. E comprendere la matematica è utile anche per i calcoli di ogni genere. 

Come sono trascorsi i tre anni di formazione?

Nel primo anno di apprendistato si passa attraverso tutte le fasi della produzione. Nel secondo anno lavoriamo principalmente nella produzione delle pareti laterali e nella prefabbricazione di mobili. Nel terzo anno di apprendistato, la preparazione all'esame è il problema principale, ma siamo anche attivi nella prefabbricazione e nella produzione. Alla fine, si acquisisce una conoscenza molto ampia. Spero di superare gli esami e di essere assunto in seguito.

Quali sono i momenti particolarmente significativi?

Mi piace soprattutto il lavoro di falegnameria, che è molto vario. È sempre emozionante quando si viene formati su una nuova macchina. Mi piace anche il fatto che siamo coinvolti nella produzione già nelle prime fasi e che i responsabili di turno si prendano del tempo per i tirocinanti.

Quali consigli può dare agli studenti che sono interessati alla stessa formazione in tale ambito?

Non lasciare che ti fermi solo perché potresti andare a vivere troppo lontano. Capron offre anche possibilità di alloggio in camere doppie con una grande sala comune, in modo che anche i giovani provenienti dai luoghi di residenza più distanti abbiano la possibilità di formarsi.